Background Image

Indagati anche Bisignani e Di Nardo

Ora è ufficiale: la Procura di Milano ha iscritto al registro degli indagati  sia l’attuale Amministratore delegato dell’Eni, Claudio Descalzi, sia il suo predecessore Paolo Scaroni. I PM Fabio De Pasquale e Sergio Spadaro hanno comunicato a loro e ad altre sei persone che sono sotto inchiesta perché in concorso tra loro partecipavano “agli accordi intervenuti per il versamento di ingenti somme di denaro a pubblici ufficiali nigeriani in contropartita dell'attribuzione a Eni e Shell del 100% della concessione denominata OPL-245, a titolo di mero favoritismo”.

Continua a leggere


L'Eni avrebbe pagato centinaia di milioni di dollari a ex funzionari nigeriani

La Procura di Milano sta indagando sulla possibilità che centinaia di milioni di dollari pagati dall’Eni formalmente su un conto aperto dal Governo di Abuja siano finiti nelle tasche di affaristi, ex ministri e pubblici ufficiali nigeriani. Eppure Paolo Scaroni al Senato aveva negato di aver pagato alcunché se non al Governo nigeriano.

Continua a leggere


La lista degli indagati


002484058 Scaroni Descalzi

Luigi Bisignani e il campo petrolifero nigeriano

Il 3 aprile 2014, in un’audizione presso la Commissione Industria del Senato, presieduta dal senatore democratico Mucchetti, l’allora Ceo dell’Eni aveva negato con grande fermezza di aver mai parlato a Bisignani del campo petrolifero nigeriano OPl-245. Vedi il video:

Continua a leggere