A questo punto è impensabile che le promesse fatte dall’imprenditore algerino nella primavera scorsa si realizzino nella tempistica prevista. Sono queste le conclusioni di un’inchiesta da me pubblicata su Il Sole 24 Ore, che ha preso in considerazione la situazione della ex Lucchini a Piombino ma anche quella in Algeria del suo attuale proprietario.