Background Image

Il Banco Popolare alla prova del mercato

L’amministrazione delegato del Banco Popolare Pier Francesco Saviotti ha definito la fusione tra il suo istituto e la Banca Popolare di Milano, “la più importante operazione di integrazione dopo la fusione Intesa-San Paolo”. Ma il mercato sembra avere un’idea diversa. Ieri, 11 maggio, il titolo di Saviotti ha chiuso la giornata perdendo un altro 9% (-19% in tre sedute) e spingendo al ribasso anche Banca Popolare di Milano, la sua promessa sposa. Non è buon segnale per Saviotti alla vigilia dell’aumento di capitale del mese prossimo. Soprattutto dopo il disastro della Popolare di Vicenza.

Continua a leggere